Qualcosa su di noi

-English below-


Fondata a fine 2016 da Matteo Zonca e Giulia Roversi, muZo Dance Theatre Company  nasce dalla ricerca e dallo sviluppo di un proprio metodo che fonde diverse discipline e arti performative, lavorando su diversi livelli fisici ed emotivi. La Compagnia si caratterizza attraverso una forte componente drammaturgica votata alle evocazioni in una linea coreografica indirizzata ad un'estetica funzionale. Ne consegue una narrativa che esula dal didascalico, tessendo una texture percettiva atta a rendere materico l'etereo, coinvolgendo lo spettatore in una vera e propria esperienza immersiva. Lo spettatore non osserva la scena. La vive.

 

Impegnata nella produzione teatrale e nella produzione indipendente di video, muZo Dance Theatre Company si dedica anche alla formazione attraverso programmi studio intensivi, workshop e residenze artistiche.

 

Preceduto da un periodo di ricerca e composizione tra Italia ed Inghilterra, giugno 2017 segna la prima apparizione in scena della Compagnia, invitata in veste di ospite speciale sul palco del Teatro Romano di Verona in occasione della Serata di gala I colori della danza. Presentando i lavori Il re e il suo castello e Risacca, muZo riceve subito molta attenzione. Ricevendo numerose richieste di partecipazione ai progetti di compagnia, nel settembre 2017 viene realizzata la prima residenza artistica, I cerchi delle onde, la quale registra la partecipazione di danzatrici da tutta Italia e dall'estero ed un'importanze affluenza di spettatori per la performance finale. Nello stesso mese, Matteo Zonca e Giulia Roversi vengono invitati a presentare una performance a Palma de Mallorca durante la Nit de l'Art 2017, segnando l'inizio di diverse collaborazioni continuative con le realtà mallorquine attraverso workshop e residenze artistiche. A novembre 2017 i direttori della Compagnia vengono invitati a sedere al tavolo della giuria della prima edizione della Winter Dance Competition a Milano.  Il 2018 si apre con Resina, la residenza artistica/programma studio con performance finale a Verona. La partecipazione di artisti e pubblico conferma il format dedicato allo studio intensivo sul metodo sviluppato e l'importanza di una restituzione pubblica. La prima produzione indipendente dal titolo E ora? È ora? debutta a marzo 2018 nel teatro Fucina Culturale Machiavelli  creando una buona risonanza che porta la compagnia a focalizzarsi sempre di più sulla produzione. Il 2018 prosegue con l'invito nel ruolo di giurati al Roma Dance Contest organizzato da Forballet.it, successivamente in giuria al Across the dance contest di Milano e l'invito a Manacor (Mallorca) per la realizzazione della residenza artistica Folk a giugno. Parallelamente a quell'occasione, Matteo Zonca e Giulia Roversi sono ospiti con una loro performance sul palco dell' Auditori de Manacor. Il ritorno in Italia porta alla pre-produzione dello spettacolo La prepotenza del vento istituendo un'audizione per una prima fase di sviluppo. Il mese successivo viene realizzata The rebel side of William Shakespeare, residenza artistica/programma studio a Verona in concomitanza del 70° Festival Shakespeariano. La Compagnia si dedica alla ricerca e all'insegnamento fino ad ottobre 2018, portando un estratto de La prepotenza del vento in anteprima al Festival inDivenire di Roma. Tornano in giuria a Milano per la seconda edizione della Winter Dance Competition, per poi lavorare sulla produzione dello spettacolo E intanto girava il blues andata in scena a dicembre 2018 al Teatro Satiro-Off.

 

2019

muZo Dance Theatre Company inizia la collaborazione con il Liceo Coreutico Educandato Statale Agli Angeli di Verona istituendo la Youth DTC, giovane compagnia di teatro danza creata per le studentesse partecipanti al programma di Attività per le competenze trasversali e per l'orientamento in alternanza scuola-lavoro. Gennaio prende il via con la residenza artistica/programma studio Letras desde el suelo, condotta da Matteo Zonca e Giulia Roversi, con la collaborazione della docente di flamenco contemporaneo Dolores Lloberas direttamente dalla Spagna, confermando ancora una volta la partecipazione di danzatrici da tutta Italia e del pubblico. Iniziano le fasi di pre-produzione di Origami Skin istituendo un'audizione e del primo cortometraggio dal titolo Zero Down Town fissando l'inizio delle riprese a luglio 2019.

Il 2019 segna anche la programmazione del debutto de La prepotenza del vento, repliche delle precedenti produzioni e lo sviluppo di nuove residenze artistiche e nuove produzioni.


something about us

Founded at the end of 2016 by Matteo Zonca and Giulia Roversi, muZo Dance Theater Company was born from the research and development of its own method that combines different disciplines and performing arts, working on different physical and emotional levels. The Company is characterized by a strong dramaturgical component devoted to evocations in a choreographic line addressed to functional aesthetics. The result is a narrative that goes beyond the explanatory context, weaving a perceptual texture designed to transform the ethereal into material, involving the viewer in a real immersive experience. The spectator does not observe the scene. The spectator lives it.

 

Working on theatrical production and independent video production, muZo Dance Theater Company is also dedicated to training through intensive study programs, workshops and artistic residencies.

 

Preceded by a period of research and composition between Italy and England, June 2017 marks the first appearance on the scene of the Company, invited as special guest on the stage of the Teatro Romano of Verona on the occasion of the gala evening I colori della danza. Presenting the work The king and his castle and Risacca, muZo immediately receives a lot of attention. Receiving numerous requests for participation in the projects of the company, in September 2017 the first artistic residency was created, The circles of the waves, which registers the participation of dancers from all over Italy and from abroad and a large attendance of spectators for the final performance. In the same month, Matteo Zonca and Giulia Roversi are invited to present a performance in Palma de Mallorca during the Nit de l'Art 2017, which signs the beginning of several ongoing collaborations with the mallorquine realities through workshops and artistic residencies. In November 2017 the directors of the Company are invited to sit at the jury table of the first edition of the Winter Dance Competition in Milan. 2018 opens with Resina, the artistic residency/study program with a final performance in Verona. The participation of artists and audience confirms the success of the format dedicated to intensive study on the method developed and the importance of a public restitution. The first independent production titled And now? Is it now? made its debut in March 2018 at Fucina Culturale Machiavelli theater, creating a good resonance that led the company to focus more and more on production. The 2018 continues with the invitation as jurors to the Rome Dance Contest organized by Forballet.it, subsequently to the jury at the Across the dance contest in Milan and the invitation to Manacor (Mallorca) for the realization of the artistic residency Folk in June. Parallel to that occasion, Matteo Zonca and Giulia Roversi are guests with their performance on the stage of Auditori de Manacor. The return to Italy leads to the pre-production of the show The hubris of the wind establishing an audition for a first phase of development. The following month, The rebel side of William Shakespeare, artistic residency/ study program in Verona, coincided with the 70th Shakespearean Festival. The Company was then dedicated to research and teaching until October 2018, bringing an extract of The hubris of the wind as a preview at the Festival inDivenire in Rome. They return to the jury in Milan for the second edition of the Winter Dance Competition and then work on the production of the show In the meanwhile the blus was on went on stage in December 2018 at the Teatro Satiro-Off.

 

2019

muZo Dance Theater Company begins the collaboration with the Choreutic Lyceum Educandato Agli Angeli of Verona by establishing the Youth DTC, a young dance theater company created for the students participating in the activity program for transversal skills and for the orientation in alternating school-work . January begins with the artistic residency/study program Letras desde el suelo, conducted by Matteo Zonca and Giulia Roversi, with the collaboration of the contemporary flamenco teacher Dolores Lloberas directly from Spain, confirming once again the participation of dancers from all over Italy and of the audience. Origami Skin's pre-production phases begin by setting up an audition and the first company short film titled Zero Down Town is set to be filmed in July 2019. The year 2019 also marks the debut programming of The hubris of the wind, replicas of previous productions and the development of new artistic residencies and new productions.